Mendrisiotto e Basso Ceresio

Questa regione vanta ben due patrimoni riconosciuti
dall’UNESCO: sarà importante considerare di organizzare delle visite guidate.

Trekking e avventure sulle due ruote

“La Regione da Scoprire” si prepara a sbocciare dando spazio ai colori della natura primaverile per risvegliare l’interesse dei propri ospiti, proponendo un bel ventaglio di proposte per tutti i gusti: dallo sport all’arte, dalla cultura agli eventi, dalle montagne alla magia dei villaggi a lago, che diventano mete preziose per passeggiate davvero speciali.

Con l’arrivo della bella stagione gli amanti dello sport e delle attività all’aria aperta avranno modo di approfittare di magnifiche escursioni e trekking percorrendo i sentieri delle montagne della Regione, dal Monte Generoso al Monte San Giorgio, attraverso un comprensorio che vanta una rete cantonale di sentieri lunga ben 350Km, che tocca 17 comuni. La Regione è attraversata anche da due importanti itinerari escursionistici nazionali (presentati anche sulla piattaforma digitale di Svizzera Mobile), il percorso numero 7, il percorso numero 2 e altri due percorsi locali, 635 sul Monte Generoso e 636 sul Monte San Giorgio.

Per gli escursionisti più esperti e attrezzati, nella regione Mendrisiotto e Basso Ceresio è presente anche il primo sentiero alpino del Sottoceneri, La Variante, conosciuta anche come Sentiero Gianola, che si snoda fra Rovio e la Vetta del Monte Generoso e che, data la natura del percorso, si raccomanda di percorrere unicamente in salita. Altrettanto interessanti sono gli itinerari didattici dedicati alla Paleontologia, alla Geologia e al tema del Merlot che sono presenti nella regione.

Per i fans delle avventure su due ruote, inoltre, dal 2017 nel Mendrisiotto è fruibile una piccola proposta di un percorso di 33 km di tracciato che corre lungo il Laveggio. Grazie alla proficua collaborazione con il noto sportivo paralimpico Murat Pelit, sul Monte San Giorgio, i biker potranno inoltre cimentarsi nel singolare percorso inaugurato “Murat Pelit” nel 2020 che propone anche a coloro che hanno una disabilità motoria di svolgere un’attività ricreativa all’aria aperta e praticare uno sport. Facilmente percorribile con bike speciali a tre ruote, può essere utilizzato anche da persone normo dotate che vorranno sperimentare un’esperienza diversa. Con partenza dall’Hotel Serpiano, il nuovo percorso circolare di 5 km, che si snoda prioritariamente nel bosco ed è percorribile, in piena sicurezza, in circa 45 minuti, offre la possibilità d’immergersi nella splendida natura e nei paesaggi offerti dal Monte San Giorgio, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

Vista da monte San Giorgio
Il “Fiore di pietra” sul Monte Generoso


Attività ed eventi sportivi

Con l’arrivo della stagione calda, a partire dal mese di giugno, sono inoltre previste le aperture dei diversi lidi comunali della Regione, che permetteranno di rigenerarsi e rilassarsi anche dopo giornate d’intensa attività alla scoperta del territorio. La Regione del Mendrisiotto rappresenta dunque una meta ideale per vacanze sportive all’insegna del movimento e della vita all’aria aperta e nel 2022 ospiterà anche alcuni eventi sportivi di grande richiamo quali la tappa Quinto – Novazzano del Tour de Suisse (16 giugno 2022), il campionato di canottaggio Lake Lugano Rowing (9-10 aprile 2022) nel golfo di Capolago – Riva San Vitale e le gare di corsa in montagna rappresentate dalle iconiche Generoso Trail (23 ottobre 2022), San Giorgio Trail (25 settembre 2022) con i diversi eventi collaterali che ne derivano, quali la Generoso Walking (22 ottobre 2022) e la San Giorgio Walking (25 settembre 2022), passeggiate panoramiche non cronometrata e non competitive per chi non corre ma vuole mettersi alla prova in uno scenario unico.

Queste manifestazioni semi-agonistiche attirano il pubblico sportivo ed appassionato e hanno riscosso un grande interesse sin dalla prima edizione.

Momenti e spazi per gli amanti della cultura

D’altro canto, coloro che amano combinare lo sport alla cultura, resteranno sbalorditi dall’ampia scelta di attività ed esperienze culturali presenti in questa terra di artisti e tradizioni viventi. Ci sono musei per tutti i gusti, per grandi e piccini, inoltre le possibilità di svolgere visite guidate organizzate o autonomamente con un’audioguida non mancano di certo.

Per gli amanti della scultura e dei grandi artisti del passato risulteranno imperdibili una visita al Museo Vincenzo Vela e della Pinacoteca. Per gli amanti della tradizione che apprezzano riscoprire luoghi e abitudini di un tempo sarà importante considerare una visita al Museo Etnografico della Valle di Muggio e al Museo della Civiltà Contadina. Altrettanto intrigante si presenta il tema delle proposte culturali sostenute da esperienze di realtà aumentata che possono essere sperimentate al Museo dei fossili del Monte San Giorgio, dove è possibile non nuotare nel Mare della Tetide e al Parco Archeologico di Tremona, dove è possibile camminare lungo i viottoli dell’antico villaggio medievale indossando dei comodi occhiali 3D. Due esperienze che permetteranno di scoprire molto e soprattutto di imparare divertendosi grazie all’uso di una tecnologia a dir poco innovativa.

Questa regione vanta ben due patrimoni riconosciuti
dall’UNESCO: sarà importante considerare di organizzare delle visite guidate.


Registrati per ricevere la newsletter di GOTICINO


© GoTicino. All rights reserved.

Privacy Policy Cookie Policy