La dolce vita

Affascinato dalla varietà dei colori, dall’atmosfera e dai profumi della regione, il famoso scrittore francese Stendhal scrisse che “chi ha un cuore sensibile vende anche l’ultima camicia per visitare i dintorni del Lago Maggiore”.

Il Lago Maggiore conquista il cuore degli ospiti sicuramente grazie al suo influsso positivo che promette condizioni di pura dolce vita. Naturalmente anche il paesaggio sensazionale gioca un ruolo. In questa regione sono infatti presenti caratteristiche mediterranee e montagne magnifiche che si contendono la simpatia degli ospiti.

Già i Romani sapevano che in questo giardino dell’Eden si poteva vivere bene. Infatti, essi premiavano i legionari veterani con una residenza sulle sponde del Lago Maggiore. Non è un caso che Ascona e Locarno siano famose ancora oggi come oasi di benessere. Locarno è sicuramente la città svizzera con il clima migliore. Quasi 2’300 ore di sole all’anno e una temperatura media di 15,5°C permettono alla flora e alla fauna di svilupparsi con particolare vigore. Per quanto riguarda la cultura, l’appuntamento più importante è rappresentato dal Festival del Film che si svolge ogni anno ad Agosto.

Descritta spesso come «Perla del Lago Maggiore», Ascona con il suo grande numero di alberghi di lusso e molte possibilità di pernottamento in tutte le categorie è conosciuta a livello internazionale come una delle migliori destinazioni svizzere per vacanze con un elevato livello culturale. Nonostante Ascona sia il luogo più esclusivo sulle sponde del Lago Maggiore, la cittadina ha mantenuto il tipico carattere di un pittoresco villaggio di pescatori.

Cosa rimarrebbe di un soggiorno sulle rive del Lago Maggiore senza una visita alle valli selvagge che si aprono a nord e a ovest di Locarno e Ascona? A due passi dai lungolaghi mondani, strade sinuose portano in valli isolate. Le più famose sono le Centovalli, la Valle Maggia, la Valle Onsernone e la Valle Verzasca.

Gli escursionisti e gli appassionati di mountain bike apprezzano i boschi ombrosi, le rive dei fiumi baciate dal sole e i ripidi sentieri, nonchè naturalmente le specialità gastronomiche ticinesi servite in un accogliente grotto. Seduti a un tavolo davanti a un bicchiere di Merlot e un piatto di polenta e brasato è inevitabile concludere che Stendhal aveva ragione!

COSA VEDERE

TERRITORIO

scopri

marker-blu-65x88

DOVE ANDARE

OSPITALITÀ

scopri

marker-blu-65x88

COSA FARE

EVENTI

scopri

marker-blu-65x88

Registrati per ricevere la newsletter di GOTICINO