Un territorio tutto da esplorare

Il Bellinzonese e Alto Ticino è una regione autentica, caratterizzata da un territorio variegato dove natura, cultura, gastronomia, storia e tradizioni si intrecciano con tutte le loro peculiarità. Ogni momento dell’anno è buono per vivere esperienze indimenticabili! Questa regione offre diversi tipi di attività, da quelle più rilassanti a quelle per gli amanti dell’avventura e del divertimento in mezzo alla natura.

I tre castelli e le mura di cinta della città di Bellinzona vennero eretti in epoca medievale; lo scopo di queste fortificazioni era quello di sbarrare l’accesso della valle del Ticino alle popolazioni del Nord e di controllare i pedaggi e la via verso il S. Gottardo. Dopo ricostruzioni avvenute nei secoli, restauri e migliorie recenti i tre castelli, Castelgrande, Montebello e Sasso Corbaro si presentano oggi nel massimo del loro splendore e sono la principale attrazione turistica della città. Nel 2000 i Castelli di Bellinzona hanno ricevuto dall’UNESCO il riconoscimento di Patrimonio mondiale dell’umanità.

Per chi vuole immergersi in uno dei paesaggi più incantevoli e immacolati di tutto il Ticino, consigliamo il sentiero dei laghi della Val Piora che molti chiamano il paradiso degli specchi d’acqua alpini. Passeggiando si incontra l’Alpe di Piora, una zona che regala paesaggi da togliere il fiato. Il modo più affascinante e nello stesso tempo più pratico per raggiungere i laghi della Val Piora è quello di partire da Piotta servendosi della famosa e caratteristica funicolare rossa del Ritom, punto di partenza e arrivo di questo sentiero circolare imperdibile. La pendenza massima dell’87,8% la rende tra le più ripide al mondo. Raggiunta la stazione di Piora si potrà ammirare il paradiso dei laghi alpini. Partendo dalla stazione di Piora, si sale subito lungo un sentiero che porta fino ai 2208 m del pizzo Föisc. Proprio lì vi aspetta una meritata pausa presso il rifugio Föisc. Si prosegue in discesa e dopo aver superato la bocchetta di Föisc si arriva al Lago Ritom: il più grande bacino di montagna del Cantone. Le sue acque vengono utilizzate per produrre energia idroelettrica.

Costeggiando la sponda sinistra del Lago, in direzione del senso di marcia, si avanza fino alla deviazione per il Lago Tom che, dopo un breve tratto di salita, si raggiunge a quota 2022 m. Si prosegue verso il Lago Cadagno e si attraversa l’Alpe di Piora: il più grande alpeggio ticinese, nonché zona di tutela paesaggistica. Perché allora non approfittare, a breve distanza, di una pausa presso la rinnovata Capanna Cadagno dove si può gustare un vasto assortimento di prodotti locali? Dopo la sosta, invertendo il senso di marcia, si rientra verso la stazione della funicolare; il tutto transitando sul lato opposto al Lago Ritom e seguendo il percorso che da Fontanella sale verso il Passo Forca e ridiscende verso Pinett prima di raggiungere Piora e concludersi alla diga del Ritom.

COSA VEDERE

TERRITORIO

scopri

marker-blu-65x88

DOVE ANDARE

OSPITALITÀ

scopri

marker-blu-65x88

COSA FARE

EVENTI

scopri

marker-blu-65x88
Sorry, but we do not found any event to show here.

Registrati per ricevere la newsletter di GOTICINO